Nell'apposita sala si trova la notevole esposizione delle armi subacquee: in essa e' possibile seguire l'evoluzione del siluro, a partire dal prototipo impiegato dalla Marina nel 1875 con lanci sperimentali eseguiti dalla corvetta Caracciolo, per giungere, attraverso i vari tipi impiegati nella I Guerra Mondiale, ai nostri magnifici siluri ad aria della II Guerra Mondiale. L'evoluzione delle mine subacquee testimoniata dalla presenza di esemplari originali utilizzati dalla nostra Marina nel corso degli ultimi due conflitti mondiali.